Coronavirus in Ticino - informazioni per partner


Di seguito alcune informazioni in merito all’emergenza coronavirus che si sta verificando a livello nazionale e internazionale.

  • Cosa si sta facendo a livello ticinese?
    • Lo scorso 28 febbraio è stata creata una pagina sul sito ticino.ch dedicata all’emergenza coronavirus (ticino.ch/coronavirus), affinché i nostri turisti siano costantemente informati. Il gruppo di lavoro è regolarmente in contatto con il gruppo di coordinamento cantonale e con Svizzera Turismo.

      Tutte le informazioni importanti si trovano nelle nostre newsletter:

  • Quali misure sono già state introdotte?
    • Per quanto riguarda il Cantone, il gruppo di lavoro si è fatto portavoce delle difficoltà e delle ingenti perdite che stanno subendo gli operatori turistici. Dal canto loro i rappresentanti della Divisione dell’economia hanno garantito la propria piena vicinanza al settore, sottolineando il fatto che una serie di misure sono già state messe in atto e si continua a lavorare per sostenere il settore.

      Tutte le informazioni sulle misure cantonali si trovano su sito del Cantone: www.ti.ch/coronavirus

      Hotline attività commerciali: 0840 117 112 (dalle 9.00 alle 17.00) oppure via e-mail: [email protected]

      Per domande specifiche sul lavoro ridotto (dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 - 12.00 e dalle ore 13.00 - 16.00) telefonare allo 091 814 31 03.

      Tutte le informazioni sulle misure federali si trovano su sito della SECO (inclusa l’Indennità di perdita di guadagno): https://www.seco.admin.ch/seco/it/home/Arbeit/neues_coronavirus.html

      SECO Infoline per le imprese: +41 58 462 00 66 (dal lunedì al venerdì dalle 07:00 alle 20:00) oppure via mail [email protected]

  • Quali direttive sanitarie sono state introdotte?
    • Lo Stato Maggiore di Condotta ha diramato una serie di direttive sanitarie per il settore turistico. 
      Le informazioni vengono regolarmente aggiornate e sono disponibili qui.

  • Quali sono state le principali iniziative di rilancio?
    • Parallelamente alla campagna condotta da Ticino Turismo in collaborazione con le quattro OTR, nelle ultime settimane a livello cantonale sono nati molti progetti di rilancio portati avanti da privati e partner sul territorio. Una selezione di queste iniziative si possono trovare sulla pagina ticino.ch/iniziative. Chi lo desidera può inviare il suo progetto già avviato tramite il formulario che si trova sul sito. Per poter dare la giusta visibilità serve almeno una foto, un piccolo testo (max 300 caratteri) e un link a un portale che descriva l’iniziativa in modo completo.

  • Esiste una certificazione per le strutture turistiche?
    • Sì. A livello svizzero è stato creato il marchio “Clean & Safe” che attesta il rispetto delle misure protettive da parte delle strutture turistiche e rafforza, così, la fiducia degli ospiti nei confronti della Svizzera come destinazione di viaggio sicura. L’etichetta è stata elaborata in collaborazione con le associazioni di categoria ed è declinata in diverse versioni: alloggi, gastronomia, impianti di risalita, wellness & spa, trasporti pubblici, funivie, navigazione, produttori di servizi turistici, seminari. Per informazioni: www.cleanandsafe.ch.

  • Si possono svolgere eventi aziendali (meeting, conferenze, convegni, attività di team building…) oppure celebrare dei matrimoni?
    • A partire da lunedì 22 giugno il Consiglio Federale ha concesso ulteriori allentamenti delle misure di protezione. Tre le maggiori novità:

      • È stato revocato il divieto di assembramento di più di 30 persone negli spazi pubblici
      • Sono di nuovo consentite le manifestazioni fino a 1000 persone, anche se queste devono essere suddivise in settori da 300 persone ciascuno
      • La consumazione nelle strutture di ristorazione non deve più avvenire da seduti

       

      HotellerieSuisse ed Expo Event hanno pubblicato dei piani di protezione validi per gli hotel seminariali rispettivamente per i centri congressuali e le sedi per eventi. L'implementazione, il rispetto e il controllo delle direttive e delle misure di igiene contenute in questi piani di protezione garantisce la possibilità di aderire all'iniziativa "Clean & Safe" di Svizzera Turismo.

      I grandi eventi (a partire da 1000 persone) restano comunque vietati fino al 31 agosto 2020. Seguiranno ancora aggiornamenti. Per ulteriori informazioni, visita il sito web dell'Ufficio federale di sanità pubblica.

  • E per quanto riguarda gli hotel con spazi seminariali?
    • Gli hotel devono garantire un appropriato concetto di protezione per gli eventi aziendali, il quale dev'essere integrato all’interno del concetto di protezione più ampio valido per tutte le attività alberghiere e di ristorazione della struttura. A partire da lunedì 22 giugno 2020 tutti gli eventi di qualsiasi con più di 300 persone tipo sono consentiti fino a un massimo di 1'000 persone. Se sono presenti più di 300 persone: suddividione in settori da 300 persone ciascuno. Nei seminari si applica la distanza minima di 1.5 metri tra i rispettivi partecipanti, se la sala per seminari offre sufficiente spazio.

      Per i servizi di ristorazione si applica il piano di protezione per il settore alberghiero e della ristorazione. La distinzione tra ospiti dell'hotel e clienti esterni è stata eliminata. I partecipanti ai seminari possono essere dichiarati come gruppo di ospiti. All'interno di un gruppo di ospiti non è necessario rispettare le distanze minime, però tra i gruppi di ospiti va garantita una distanza di 1.5 metri.

      HotellerieSuisse ha aggiornato il piano di protezione per lo svolgimento di seminari presso strutture alberghiere. Per ulteriori informazioni sulla riapertura degli alberghi, clicca qui.

      In futuro rimarranno in vigore le misure di protezione e di igiene, le quali dovranno essere garantite dalla struttura ospitante e rispettate dai partecipanti dell’evento. Per ulteriori informazioni, clicca qui.

Ultimo aggiornamento: lunedì 22 giugno



Agli albergatori è consigliato consultare il sito di Hotelleriesuisse.