Un'immersione nella città giardino

IL MOMENTO PERFETTO
  • 18 luglio - 20.30
  • 28°
  • 24°
  • Rilassato

Due passi in centro, ma non un classico giro città. Location sorprendenti, ma non a prima vista. E in seguito rinfrescarsi nel lago, ma non al lido. Lugano è diversa. Lugano è città e giardino. 

Il panorama prima di tutto fa strizzare gli occhi e poi ti spinge a chiuderli, solo per un momento, per fare un respiro profondo. Non vedi un lido, nemmeno una spiaggia, eppure senti il desiderio di toglierti le scarpe, arrotolare i pantaloni, fare pochi metri di corsa e fermarti solo quando l’acqua arriva alle ginocchia. Puoi farlo.
Lugano è contrasto allo stato puro. E’ città, centro urbano, è giardino e anche lago. Oltre la passeggiata del Parco Ciani, terminati il vialetto e la fila di fiori ben ordinati, inizia la passerella di legno.

Sei arrivato alla foce del fiume Cassarate dove la vegetazione si fa selvaggia.  

Lugano, Via Cattedrale

Lugano, Via Cattedrale

Lugano, campanile della chiesa Santa Maria degli Angioli

Lugano, campanile della chiesa Santa Maria degli Angioli

Lugano, chiostro dell'antico monastero dei francescani

Lugano, chiostro dell'antico monastero dei francescani

Lugano, lungolago al Parco Ciani

Lugano, lungolago al Parco Ciani

Lugano, vista sul Monte San Salvatore

Lugano, vista sul Monte San Salvatore

Che altro ti rimarrà impresso di Lugano? La Via Cattedrale, con i suoi dolci gradini che ti guidano immancabilmente al cuore della città? Oppure quella libreria di altri tempi, in Via Nassa, al riparo sotto i portici in mezzo alle grandi firme? Questa è Lugano.

Ti ha stupito? Sì, l’eccentrica ala di marmo verde del LAC può sorprendere ma in realtà è il dietro le quinte che lascia il segno: il cortile del vecchio convento, dopo la Chiesa Santa Maria degli Angioli in Piazza Luini.

Semplicemente un prato con un ulivo nel mezzo, circondato da mura centenarie e un silenzio sorprendente. Qui l'atmosfera ispira. 

Alessandro Rezzonico, - responsabile Sales & Marketing
Alessandro Rezzonico,responsabile Sales & Marketing
Ti potrebbe interessare anche la seguente storia
Il lago cambia in ogni stagione. In primavera i giardini sono pieni di colori, in estate è tutto rigoglioso, in autunno i boschi si vestono di rosso e giallo e in inverno si possono osservare le montagne così nitide.
Leggi la storia
UNA BELLA GIORNATA
10.30

Caffè a Lugano

11.00 - 12.00

Passeggiata in Via Cattedrale

16.00

Libreria in Via Nassa

Pomeriggio

Foto nei pressi del LAC

20.00 - 21.00

Tramonto in riva al lago

Cosa metto nello zaino

Per il giro città perfetto è utile portarsi gli occhiali da sole, il cappello e la macchina fotografica. Durante la pausa al parco può servire un libro o le cuffiette per ascoltare musica. Nel caso in cui l'ispirazione si faccia sentire è sempre meglio avere con sé carta e penna.

COSA TROVO NEI PARAGGI

INFO UTILI

Orari Parco Ciani:
Aperto tutto l'anno, aperto tutti i giorni
Estate 6.00 - 23.00
Inverno 6.00 - 21.00


CONTATTI
COSA METTO NELLE CUFFIE

ALTRE ESPERIENZE