Ticino a 18 carati

IL MOMENTO PERFETTO
  • 26 agosto – 15.10
  • 27°
  • 405 m
  • Sorpreso

Stivali da pesca, pala, secchiello, piatto… e tanta pazienza. In Ticino si può addirittura cercare l’oro! Lo avresti mai immaginato? Nel Malcantone c’era anche una miniera d’oro e ora la possono visitare grandi e piccini immergendosi in uno stralcio di storia del Ticino.

Castagne, funghi, fiori e mirtilli. Ok: che in Ticino si potessero cercare questi regali della natura già lo sapevi, ma addirittura l’oro! Questa regione non smette mai di sorprenderti.

Quando te ne ha parlato Lorenzo, che lo fa da diversi anni, inizialmente credevi ti stesse prendendo in giro. Poi ti ha convinto e siete partiti, ma hai anche subito capito che non è proprio come te lo immaginavi tu. Non sei nel selvaggio West dove per diventare un cercatore d’oro bastava un cappello da cowboy, un setaccio e tanto coraggio: qui servono autorizzazioni, esperienza e qualcuno che conosca bene il territorio.

In viaggio verso la miniera d’oro, Sessa.

In viaggio verso la miniera d’oro, Sessa.

Pala sulle spalle, setaccio in una mano e secchiello nell’altra.

Pala sulle spalle, setaccio in una mano e secchiello nell’altra.

Alla ricerca dell’oro.

Alla ricerca dell’oro.

Setacciando il greto del fiume.

Setacciando il greto del fiume.

La corrente del fiume come aiutante per setacciare.

La corrente del fiume come aiutante per setacciare.

La prima pagliuzza scintillante.

La prima pagliuzza scintillante.

Un’attività per tutti.

Un’attività per tutti.

Elmetto in testa, si parte all’avventura.

Elmetto in testa, si parte all’avventura.

Alla scoperta della miniera d’oro, Sessa.

Alla scoperta della miniera d’oro, Sessa.

Banda di minatori in miniatura.

Banda di minatori in miniatura.

Ne hai avuto la prova quando avete lasciato l’auto e vi siete incamminati, pala sulle spalle, setaccio in una mano e secchiello nell’altra. Tu non avresti avuto idea di dove lasciare il sentiero, guadare il fiumiciattolo e posizionare gli utensili, ma la tua esperta guida sì. Hai notato come la corrente del fiume possa diventare un valido aiutante per far scorrere via le rocce più grandi e la terra lasciando nella canaletta i residui che, con un po’ di fortuna, potrebbero nascondere alcuni frammenti del prezioso metallo. Che emozione quando ti ha mostrato quella pagliuzza luccicante.

Se tu sei stato estremamente fortunato ad aver trovato Lorenzo con i suoi aneddoti, il piatto e la pala, chiunque può comunque entrare nella storia mineraria del Ticino visitando il Museo della Miniera d’oro di Sessa e la sua galleria. Elmetto in testa, si parte all’avventura, come ti ha raccontato il figlio dei tuoi amici che ci è andato con la scuola. Quella banda di minatori in miniatura ha fatto rivivere le pareti di quegli stretti cunicoli con la sua gioia e stupore. Spesso il tesoro più grande è l’emozione della scoperta.

Alfio Martinelli, - archeologo
Alfio Martinelli,archeologo
Ti potrebbe interessare anche la seguente storia
L’archeologia ti costringe a vedere quanto sei piccolo e umile: pensi di sapere tante cose, ma sbagli!
Leggi la storia
UNA BELLA GIORNATA
9.00

Si parte

9.40

I piedi nel fiume

10.50

Finalmente la prima pagliuzza d'oro

COSA TROVO NEI PARAGGI

INFO UTILI

Miniera d'oro di Sessa
Aperti il sabato, la domenica e i giorni festivi

Visite alle 10:00 e alle 14:00 

[email protected]
+41 79 127 20 80


CONTATTI
COSA METTO NELLE CUFFIE

ALTRE ESPERIENZE