Storia: Una vita a scivolare sull’acqua

Stand Up Paddle al delta di Ascona

Una tavola da surf sotto il braccio, un buon cocktail in mano, il lago turchese davanti agli occhi e tanta sabbia tra le dita dei piedi: a chi non piacerebbe?Andrea Pirro guida gli amanti della natura nel selvaggio delta di Ascona in piedi su un SUP.

Vivere al meglio il Lago Maggiore? Sicuramente sulla piaggia di Ascona. Di giorno Andrea Pirro, 33 anni, va in SUP con i suoi ospiti al delta della Maggia, la sera serve squisiti cocktail e luganighe grigliate mentre tutti ballano musica reggae sulla sabbia.

IL PERSONAGGIO

Andrea Pirro, istruttore di SUP

Andrea Pirro, istruttore di SUP
Il delta della Maggia mi affascina: è l’unione del fiume e del lago, primordiale e selvaggio. Si è nel mezzo della natura, dove l’acqua è piatta e cristallina.

Delle piccole onde lambiscono la spiaggia, dagli altoparlanti arriva della musica reggae, sulle sdraio c’è chi legge strizzando gli occhi al sole e la chioma degli alberi si muove lenta nel vento. Intanto, sull’acqua, cinque persone stanno andando su degli Stand Up Paddle in direzione del porto di Ascona. 

Siamo sulla spiaggia di Ascona: qui Andrea Pirro ha creato un centro SUP e un bar. Lui è un ‘figlio dell’acqua’ e da sempre ama stare all’aperto. In inverno faceva il maestro di snowboard in Engadina, nei mesi caldi si trasferiva al mare per andare in surf.

Ma come è arrivato a cavalcare il lago sul SUP? Era una tiepida serata dell’estate 2011, Andrea era seduto con degli amici sulla spiaggia. Bevevano birra e parlando della vita e del surf. Il Lago Maggiore era tranquillo e piatto, nessun’onda increspava la superfice dell’acqua. Fare surf? Da dimenticare! 

E così un amico ha raccontato dello Stand Up Paddle, un nuovo sport. Si pagaia stando in piedi su una tavola da surf e non servono onde.

L’idea non ha più lasciato Andrea. È diventato un istruttore e ha acquistato 5 tavole. Ora SUP Ascona conta oltre 50 tavole.

Story

Chi ha provato il SUP, gente del posto e turisti, ne è rimasto affascinato.

Il SUP è uno sport per tutti, dai bambini ai pensionati, e questo è piaciuto subito.

Si può uscire soli con sé stessi, ma anche con tutta la famiglia, per un’ora o per un intero pomeriggio.

Quando le persone arrivano da noi sono spesso un po’ stressate. Appena respirano il Lago Maggiore, però, si rilassano, gustano il momento e sentono l’aria fresca sulla pelle.
Delta di Ascona, tra fiume e lago.
Pro Tip
Dal 21 a 30 giugno 2018 Ascona diventa per dieci giorni la Mecca degli amanti del jazz provenienti da tutto il mondo. Non si può mancare JazzAscona.
Gli sportivi possono andare in SUP fino alle Isole di Brissago: un posto splendido con un magnifico parco botanico.
Se il tempo non dovesse essere dalla tua parte, a Locarno, nella Termali Salini & Spa, puoi immergerti nelle più grandi piscine di acqua salina del Ticino.

Andrea, ora, solca il Lago Maggiore. Sulle tavole salgono le scuole della regione a fare le lezioni di ginnastica e sempre più spesso le ditte scelgono quest’attività per organizzare team building.

Quando esce con dei principianti, Andrea li porta volentieri a fare un giro alla foce della Maggia.

Story

“Il delta di Ascona è un luogo fantastico” ci dice. “Primitivo, naturale, selvaggio!”

Sotto la tavola scorrono le correnti e guizzano i pesci, vicino nuotano anatre, folaghe e cigni. Ovunque ci sono banchi di sabbia dove la gente passeggia.

"L’ambiente sa di griglia, vacanze e spensieratezza."

CONDIVIDI 

La sera Andrea accende la griglia. A volte un ospite porta una chitarra e nell'aria risuonano delle note di musica caraibica: sulla spiaggia la gente balla.

 

Quando l’ultimo cliente se n’è andato, Andrea si siede vicino al fuoco e guarda il lago. Cosa gli piace così tanto di questo posto? “Semplicemente qui sono felice.”

LA STORIA COMPLETA


Storie

LA PROSSIMA STORIA