141998
Image 0 - Rovio

Rovio

Rovio gode di una situazione privilegiata: una magnifica vista sul Lago di Lugano, e un retroterra che si spinge fino alla vetta del Monte Generoso caratterizzato da una rigogliosa vegetazione.

 

La sua posizione e lo stretto legame con le vie di transito per l’Intelvese, hanno fatto sì che l’area venisse occupata sin dall’antichità, come testimoniano i ritrovamenti archeologici dell’età del ferro emersi sulla strada per Arogno nel 1846, e i diversi avelli romani, riutilizzati quali vasche delle fontane e visibili nei vicoli del nucleo.

 

Nell’alto medioevo Rovio apparteneva alla giurisdizione di Castelseprio, e proprietà private “in illa de Rovi” sono menzionate a partire dall’852, periodo al quale potrebbe risalire la costruzione dei primi edifici religiosi.

 

Ad un’economia prevalentemente agricola, legata alla campicoltura, alla viticoltura, all’allevamento e alla produzione di carbone di legna, si affiancò l’emigrazione di maestranze edilizie ed artistiche. Intere famiglie furono attive nell’intera Europa per generazioni, da Londra a Roma: sono i Bagutti, i Carlone, i Galli, i Manni ed i Mazzetti, i quali hanno arricchito anche il villaggio natale di notevoli opere.

 

Grazie ad un’intelligente politica locale, il marcato sviluppo residenziale, iniziato a partire dagli anni 1960-1970, non ha intaccato il prezioso equilibrio del nucleo storico dove, su piazze e vicoli ancora selciati, si affacciano pregevoli edifici: in Piazza Fontana il tardo-neoclassico Palazzo Bagutti, costruito nel 1864, con numerose stanze decorate da dipinti ottocenteschi; il gruppo di case in Via Generoso, gli affreschi raffiguranti la Sacra Sindone, una Madonna con santi e Sant’Antonio da Padova; Casa Vassalli, con affresco della Fuga in Egitto della prima metà del XVIII secolo; Casa Groppi, in Riaasòtt, con bassorilievo della Madonna col bambino di Domenico Bagutti (1784-1831); in Piazza dal Torc la Casa Carlone, il cui salone fu affrescato da Giovanni Carlone tra il 1695 e il 1700.

Caratteristiche

  • ORARI Lunedì: 09:30 - 11:30
    Martedì: 09:30 - 11:30
    Mercoledì: 09:30 - 11:30
    Giovedì: 16:00 - 18:00
  • TRASPORTI Bus