145690
Image 0 - Riserva forestale dei Denti della Vecchia
Image 1 - Riserva forestale dei Denti della Vecchia
Image 2 - Riserva forestale dei Denti della Vecchia
Image 3 - Riserva forestale dei Denti della Vecchia
Image 4 - Riserva forestale dei Denti della Vecchia
Image 5 - Riserva forestale dei Denti della Vecchia
Image 6 - Riserva forestale dei Denti della Vecchia
Image 7 - Riserva forestale dei Denti della Vecchia
Image 8 - Riserva forestale dei Denti della Vecchia
Image 9 - Riserva forestale dei Denti della Vecchia
Image 10 - Riserva forestale dei Denti della Vecchia
Image 11 - Riserva forestale dei Denti della Vecchia

Riserva forestale dei Denti della Vecchia

Hotspot di biodiversità, dove si ammira la natura

Sorprendente, eccezionale escursione fra faggi e pini mugo, pinnacoli di roccia calcarea e prati secchi, in una natura che ci regala immagini che non si dimenticano.  Uno dei massimi della rete di riserve forestali del Ticino.

Questa riserva forestale si presenta con due distinti volti: una fascia inferiore coperta da una fitta, ombrosa faggeta, e l’area sottostante le impervie e imponenti creste di roccia calcarea dei Denti della Vecchia. Piatto forte è quest’ultima, ricca com’è di ambienti naturali: boschi di pino muro e di faggio, prati secchi, forre, guglie, spuntoni. I tronchi e le radici dei faggi si confondono con la roccia, sui dirupi vegeta il pino mugo, i prati aprono lo sguardo a un paesaggio che non a caso è considerato di importanza nazionale.

È una delle più spettacolari riserve forestali del Cantone Ticino, un punto caldo di biodiversità. Nei ripidissimi prati secchi, sui pendii a balzi crescono piante esclusive, alcune in pericolo di estinzione: genziane, gladioli, gigli, l’aquilegia, ciclamini, sassifraghe, tutte strettamente protette. Percorrendo con cautela i sentieri capita di osservare i volteggi del corvo imperiale, i voli in picchiata del falco pellegrino e la sagoma a forma di croce del gheppio che resta sospeso in aria.

Un punto di sosta è la Capanna Pairolo, collegata con l’attigua Riserva naturale Valsolda in territorio italiano, in cui primeggia la faggeta.

In breve:

  • Area: 251 ettari
  • Altitudine: 1'000-1'491 m s.l.m.
  • Principali specie: faggio, pino mugo
  • Anno di istituzione: 2018
  • Proprietari: Patriziato di Sonvico e Villa Luganese


Visite:

  • Periodo: tutto l’anno, salvo in caso di innevamento
  • Sono necessari perlomeno scarponcini da trekking
  • La Riserva forestale Denti della Vecchia si visita al meglio partendo da Villa Luganese (600 m s.l.m.), per raggiungere la Capanna Pairolo (1'350 m s.l.m.), proseguire lungo lo spartiacque fino all’Alpe Bolla (1'130 m s.l.m.), e da qui tornare al punto di partenza.

 

Caratteristiche

  • PARCHI E GIARDINI Parchi naturali