2599
Image 0 - Merlot del Ticino ed altri vitigni
Image 1 - Merlot del Ticino ed altri vitigni
Image 2 - Merlot del Ticino ed altri vitigni

Merlot del Ticino ed altri vitigni

Descrizione

Il vitigno principe del Canton Ticino è il Merlot, importato dalla Francia a scopo sperimentale all'inizio di questo secolo, durante il periodo post-fillosserico, nell'ambito della ricostituzione del patrimonio viticolo cantonale distrutto appunto dalla fillossera durante gli ultimi anni del 19. secolo.


Con il passare degli anni il Merlot si è ottimamente ambientato alle nostre condizioni climatiche, grazie anche alle selezioni clonali e sanitarie effettuate dalla Stazione federale di ricerche agronomiche al centro di Cadenazzo.


Attualmente il Merlot ricopre circa l'85% della superficie vitata cantonale. Oltre al Merlot sono raccomandati nel Canton Ticino il Pinot nero, più precoce del Merlot (per le regioni sopra i 450-500 m.s/m. dove il Merlot talvolta non arriva a ottimale maturazione), la Bondola, il Cabernet Sauvignon, il Cabernet Franc, il Diolinoir, il Pinot x Cabernet, il Gamaret, il Garanoir e l'Ancellotta; per le uve bianche sono raccomandati i vitigni Chardonnay, Chasselas, Semillon, Sauvignon, Kerner, Riesling x Sylvaner, Pinot Grigio e Pinot Bianco.
Tra i vitigni di seconda categoria sono considerati la Syrah, il Gamay, la Freisa e il Malbec per le rosse e il Moscato Bianco, il Completer, il Doral, il Charmont e il Riesling per le bianche.

Inoltre in Ticino vengono coltivate le uve americane, che servono soprattutto per la produzione di grappa, e le uve nostrane rosse e bianche.
In ordine di importanza in Ticino vengono coltivati i seguenti vitigni: Merlot (85% del totale), Americana rossa (3,3%), Chardonnay (2,3%), Bondola (1,7%) e Pinot Nero (1,5%).

Caratteristiche

  • PRODOTTI TIPICI Vini