142105
Image 0 - Bissone

Bissone

Il nome “de Blixuni” compare nelle carte longobarde (735 e 854) in riferimento al cognome di alcuni notabili locali.

Nell’864 il monastero di Sant’Ambrogio di Milano vi rivendica dei possedimenti, documentati anche nel 962, nel 1034 e nel 1054 (anno in cui è attestato per la prima volta un castello). Nella lotta tra Como e Milano (1118-1127) per il possesso delle terre ticinesi, Bissone fu un centro di resistenza ghibellina.

 

I primi insediamenti ebbero un duplice scopo: da un lato viario, in quanto Bissone costituiva un nodo importante per i collegamenti nord-sud o verso l’Intelvese; dall’altro essenzialmente agricolo, destinato allo sfruttamento dei possedimenti del monastero di Sant’Ambrogio posti sui pendii terrazzati.

 

I primi edifici, quindi, non sorsero sulle rive del lago, in origine paludose e poco praticabili, ma nella parte collinare. Con il graduale sviluppo della pesca, che divenne l’attività principale tanto che Bissone, con Morcote e Melide, ebbe il monopolio del commercio del pesce destinato al mercato di Lugano, l’abitato iniziò ad espandersi verso il lago, assumendo uno schema a pettine, con vie perpendicolari per un facile accesso alle imbarcazioni e un ampio spiazzo dove si svolgevano le attività e il commercio. Tra il XV e il XVII secolo fu costruito il fronte porticato, composto dalle abitazioni più nobili, per opera delle numerose famiglie di artisti arricchitesi con l’emigrazione: i Caratti, Gaggini, Orsatti, Bono, Pario, Garovo, Allio, Garovaglio, Castelli, Porro, Tencalla, Maderno, Verda, Somaini, Comanedi, Bussi, Casellini.

 

L’equilibrio di questo tradizionale assetto venne snaturato già con la costruzione della strada cantonale e del Ponte diga di Melide, che segnarono la trasformazione della piazza in un asse di traffico, causando una cesura tra l’abitato e il lago, che gradualmente perse d’importanza. Più tardi, con la costruzione della linea ferrovia (1882) e dell’autostrada (1966), si è completato l’accerchiamento del nucleo storico con la separazione anche dall’area collinare.

Caratteristiche

  • ORARI Lunedì: 10:00 - 12:00 / 15:30 - 18:00
    Martedì: 10:00 - 12:00 / 15:30 - 18:00
    Mercoledì: 10:00 - 12:00 / 15:30 - 18:00
    Giovedì: 10:00 - 12:00 / 15:30 - 18:00
    Venerdì: 10:00 - 12:00 / 15:30 - 18:00
  • TRASPORTI Bus