3126
Image 0 - Laghetti di Ravina e Prato
Image 1 - Laghetti di Ravina e Prato

Laghetti di Ravina e Prato

Descrizione

Il punto di partenza di questa escursione è d'abitudine Pesciüm (1750 m), la stazione intermedia della funivia che da Airolo (Val Leventina) porta al Sasso della Boggia. E' anche possibile partire da Nante (1423 m) o da Giof (1386 m).
La prima tappa è l'Alpe di Ravina (1775 m), da cui si giunge all'omonimo Lago (1880 m). Seguono Cassina di Lago (1979 m), il Lago di Prato (2055 m) e Cassina di Garzonera (2003 m), dove si può usufruire della capanna. Si discende a Cassina di Prato (1639 m) e si giunge a valle al villaggio di Giof (1386 m). Da qui, per far ritorno ad Airolo, è indispensabile l'automobile. In alternativa, raggiungendo la stazione Ambrì-Piotta, si può prendere il treno. Per coloro che non volessero discendere a Giof, è possibile, rimanendo a monte alla biforcazione per il villaggio, ritornare a Nante tramite un sentierino.
Il dislivello percorso è di 305 m, coperti nel lasso di tempo di 5 ore da Pesciüm a Giof. Il sentiero non presenta alcuna difficoltà, sono comunque indispensabili delle buone scarpe da montagna.
Dal sentiero parte un percorso per il Passo Sassello (2334 m) che dalla Leventina porta in Valmaggia.

Da LAGHETTI ALPINI TICINESI (nr. 21) edito dalla Banca del Gottardo.

Caratteristiche

  • NATURA Laghetti alpini