138411
Image 0 - Sentiero geo-paleontologico Monte San Giorgio
Image 1 - Sentiero geo-paleontologico Monte San Giorgio
Image 2 - Sentiero geo-paleontologico Monte San Giorgio
Image 3 - Sentiero geo-paleontologico Monte San Giorgio
Image 4 - Sentiero geo-paleontologico Monte San Giorgio
Image 5 - Sentiero geo-paleontologico Monte San Giorgio
Image 6 - Sentiero geo-paleontologico Monte San Giorgio
Image 7 - Sentiero geo-paleontologico Monte San Giorgio
Image 8 - Sentiero geo-paleontologico Monte San Giorgio
Image 9 - Sentiero geo-paleontologico Monte San Giorgio
Image 10 - Sentiero geo-paleontologico Monte San Giorgio
Image 11 - Sentiero geo-paleontologico Monte San Giorgio

Sentiero geo-paleontologico Monte San Giorgio

Descrizione

Immergiti nell’incredibile fascino di un mondo perduto risalente a più di 200 milioni di anni fa. Per farlo, sali verso la cima del Monte San Giorgio con la più antica funivia della Svizzera attraversando incantevoli boschi di castagni secolari. Percorri poi il sentiero geo-paleontologico del Monte San Giorgio, patrimonio dell’umanità UNESCO, e torna indietro nel tempo grazie a uno dei più importanti giacimenti di fossili al mondo.

Sentiero didattico circolare che ripercorre la complessa storia geo-paleontologica del Monte San Giorgio, patrimonio mondiale dell'Unesco. La visita di questo sito svela il fascino di un mondo perduto risalente a più di 200 milioni di anni e che attualmente rappresenta uno dei più importanti giacimenti fossiliferi al mondo.

 

Punto di partenza è l'idilliaco borgo di Meride, dove è consigliata una visita al Museo dei Fossili. Il sentiero parte dalla chiesa barocca di San Silvestro. In sequenza si attraversano le frazioni di Fontana, Spinirolo e Crocefisso per poi giungere in zona Serpiano. Si costeggia quindi la strada che porta alla funivia che da Brusino Arsizio (285 m) va alla stazione di Serpiano (650 m). Si procede poi leggermente in salita verso un antico alpeggio circondato da castagni secolari: l'Alpe di Brusino (673 m), dove poter sostare in uno storico grotto. Il cammino riprende poi verso Gaggio (771 m). Qui, si devia in direzione di Pozzo (812 m) e si prosegue scendendo fino a Albertina, in località Riva S. Vitale. Si conclude l'itinerario nuovamente a Meride. Una serie di tavole esplicative sparse sul percorso illustrerà nel dettaglio la storia di questo luogo straordinario.

Suggerimenti

  • Scarponcini da trekking
  • Berretto
  • Borraccia
  • Occhiali da sole
  • Crema protettiva
  • Cartina escursionistica
  • Macchina fotografica
  • Cibo

 

Montagnepulite: Questo progetto nasce per favorire la gestione efficace e sostenibile delle capanne alpine sul territorio ticinese. In particolare la gestione dei rifiuti. La gestione responsabile dei rifiuti in montagna è questione di buon senso. Tutti noi possiamo dare un contributo:

https://www.montagnepulite.ch/it/regole-d-oro

Varianti

Il sentiero geo-paleontologico è raggiungibile in modo più impegnativo da Riva San Vitale. Per la salita in quota c'è la possibilità di usare la funivia Brusino Arsizio - Serpiano.
Subito dopo Gaggio è consigliabile l'escursione verso la cima del Monte San Giorgio. Il Monte San Giorgio è raggiungibile anche da Pozzo. Dalla cima del monte si gode di un panorama incantevole, dove la vista spazia sulla zona di Morcote, con il Monte Lema e la catena delle Alpi sullo sfondo.

Google Street View

Presso questo itinerario

HikeTicino: l’App per tutti i percorsi!