145656
Image 0 - Mergugno: nel bosco giallo
Image 1 - Mergugno: nel bosco giallo
Image 2 - Mergugno: nel bosco giallo
Image 3 - Mergugno: nel bosco giallo
Image 4 - Mergugno: nel bosco giallo
Image 5 - Mergugno: nel bosco giallo
Image 6 - Mergugno: nel bosco giallo
Image 7 - Mergugno: nel bosco giallo
Image 8 - Mergugno: nel bosco giallo
Image 9 - Mergugno: nel bosco giallo
Image 10 - Mergugno: nel bosco giallo
Image 11 - Mergugno: nel bosco giallo
Image 12 - Mergugno: nel bosco giallo
Image 13 - Mergugno: nel bosco giallo
Image 14 - Mergugno: nel bosco giallo
Image 15 - Mergugno: nel bosco giallo
Image 16 - Mergugno: nel bosco giallo

Mergugno: nel bosco giallo

Il Bosco Sacro di Mergugno è unico in Svizzera. Vi cresce abbondante il maggiociondolo di montagna, piccolo albero che raggiunge un’età venerabile. Impregna profondamente l’atmosfera del luogo, soprattutto fra maggio e giugno con i suoi grandi fiori giallo-oro molto profumati.

In un quarto d’ora dalla Posta di Brissago, passando per la frazione d’Incella, dopo una serie di tornati si giunge al Monte Mergugno. Lasciata l’auto presso il posteggio a fine strada, si prosegue a piedi lungo un sentiero segnalato in direzione “Al legn, Ghiridone”. 
Una ventina di minuti e ci si trova in un bel prato con rododendri e maggiociondoli solitari, che si stagliano magnificamente contro le falde del Ghiridone. Al momento della fioritura, tra maggio e giugno, questo posto è la mecca di botanici e ammiratori della natura. Lo spettacolo dei fiori a grappolo del maggiociondolo di montagna, gialli e profumati, è veramente unico. Ma il piatto forte è a venire. 
Un'ulteriore ventina di minuti e infatti si ammirano gli esemplari più impressionanti, corrugati, fessurati, cavernosi, contorti. Sono grandi individualità, dimore di demoni della natura, alcuni a terra in lentissima decomposizione. I luoghi invitano alla camminata lenta. Gli scenari forestali sono unici, il panorama sul Lago Maggiore grandioso. 

Suggerimenti

Per fruire dell'itinerario vi consigliamo l'acquisto delle mappe ufficiali dell'Ufficio Federale di Topografia Swisstopo. Inoltre il sito map.geo.admin.ch offre dati costantemente aggiornati.

  • Scarponcini da trekking
  • Berretto
  • Borraccia
  • Occhiali da sole
  • Crema protettiva
  • Cartina escursionistica
  • Macchina fotografica
  • Cibo

Montagnepulite: Questo progetto nasce per favorire la gestione efficace e sostenibile delle capanne alpine sul territorio ticinese. In particolare la gestione dei rifiuti. La gestione responsabile dei rifiuti in montagna è questione di buon senso. Tutti noi possiamo dare un contributo: https://www.montagnepulite.ch/it/regole-d-oro

Varianti

Oltre il limite superiore del Bosco Sacro si giunge rapidamente alla Capanna Al legn. Da qui è possibile proseguire lungo un sentiero più impegnativo e sassoso fino alla vetta del Ghiridone.

Presso questo itinerario

hikeTicino: l’App per tutti i percorsi!