145606
Image 0 - Circuito Dongio-Motto
Image 1 - Circuito Dongio-Motto
Image 2 - Circuito Dongio-Motto
Image 3 - Circuito Dongio-Motto
Image 4 - Circuito Dongio-Motto
Image 5 - Circuito Dongio-Motto

Circuito Dongio-Motto

Il circuito si sviluppa nella parte meridionale del Comune di Acquarossa, nella media Valle di Blenio, in una fascia pianeggiante racchiusa da suggestivi rilievi, aspri e selvaggi, di grande impatto emotivo: un ambiente particolare che unisce notevoli qualità naturalistiche e culturali.

Partendo dal tranquillo abitato di Dongio ci si dirige verso sud, seguendo un piacevole sentiero escursionistico che passa ai piedi di una ripida parete di roccia alla quale è aggrappata una particolare costruzione, la «Casa dei Pagani». Queste opere fortificate, edificate in epoca medievale per proteggersi da incursioni nemiche, uniche nel loro genere, costellano l’intera Valle di Blenio.
Più a sud si lambisce l’abitato di Marogno, dagli edifici tradizionali tra i quali spiccano le Case Gatti, un notevole esempio di architettura ottocentesca edificate da vallerani emigrati che fecero fortuna come gelatai a Londra. Poco oltre Marogno si arriva a Motto da dove, con una breve variante, è possibile raggiungere la vicina chiesa di San Pietro: uno dei più notevoli esempi del romanico in Svizzera.
Seguendo ora un facile percorso ciclabile, che ricalca il tracciato della vecchia ferrovia che da Biasca portava a Comprovasco, ci si riporta a Dongio da dove è possibile completare l’escursione con un anello che consente la visita della chiesa di San Remigio: un altro gioiello del romanico ticinese.

km 0 - km 7
L’intero percorso si snoda su strade secondarie asfaltate e in buono stato. L’itinerario presenta diverse salite con una pendenza massima del 6%. Al km 4,8, presso la cappella di San Remigio, vi è tuttavia un tratto di 30 m con una pendenza del 10%. Nella frazione di Motto, al km 1,6 si attraversa una strada principale molto trafficata priva di strisce pedonali. Nonostante la buona visibilità si prega comunque di prestare attenzione.

Suggerimenti

Seguite il logo per i percorsi raffigurato sui cartelli verdi:
651 - Dongio-Motto

Viaggio senza barriere architettoniche / trasporto pubblico

Il tragitto d’andata attraverso Biasca proposto dalle FFS non è consigliabile, poiché questa stazione presenta delle barriere architettoniche e non consente ai disabili in sedia a rotelle di cambiare mezzo. Pertanto per il tragitto d’andata è necessario appoggiarsi alla stazione di Bellinzona. Da Bellinzona si prende l’autopostale (linea 191) fino a Biasca; qui si sale sul bus delle Autolinee Bleniesi (linea 131) in direzione Olivone, con fermata a Dongio/Municipio. Tutti i mezzi sono attrezzati per i disabili a mobilità ridotta. Linea 191: Autopostale, Tel. 0840 852 852, Linea 131: Autolinee Bleniesi, Tel. 091 862 31 72.

Posti auto per disabili
Presso la cancelleria comunale di Dongio, in corrispondenza del punto di partenza e di arrivo, c’è un ampio parcheggio con posto riservato ai disabili.

Varianti

-

HikeTicino: l’App per tutti i percorsi!