138393
Image 0 - Sentiero Smeraldo Ticino-Lombardia: Tappa 11
Image 1 - Sentiero Smeraldo Ticino-Lombardia: Tappa 11
Image 2 - Sentiero Smeraldo Ticino-Lombardia: Tappa 11
Image 3 - Sentiero Smeraldo Ticino-Lombardia: Tappa 11
Image 4 - Sentiero Smeraldo Ticino-Lombardia: Tappa 11
Image 5 - Sentiero Smeraldo Ticino-Lombardia: Tappa 11
Image 6 - Sentiero Smeraldo Ticino-Lombardia: Tappa 11

Sentiero Smeraldo Ticino-Lombardia: Tappa 11

Descrizione

A Ponte Tresa, prima di giungere al valico doganale si svolta a destra e si continua sulla strada cantonale che costeggia il fiume fino ad arrivare all'indicazione del sentiero, che inizia scendendo verso il fiume. Si costeggia dunque il fiume e si continua lungo il sentiero fino ad arrivare ad un vasto campo, che bisogna attraversare per poter continuare sul sentiero che si adentra di nuovo nel bosco. Le gole della Tresa sono uno dei siti Smeraldo proposti dal WWF in quanto presentano molte specie animali e vegetali Smeraldo. Oltre alle specie rare, si possono osservare altri animali legati agli ecosistemi acquatici quali gli aironi cenerini.

Lungo il percorso si attraversano diversi ponti, si risale un paio di volte lungo la strada, ad esempio nella località Madonna del Piano, per poi ridiscendere nuovamente verso il fiume. Questa zona è considerata un'importante corridoio ecologico per gli spostamenti della fauna, che sono però resi difficili dalla presenza della strada. Continuando si arriva ai due biotopi di Molinazzo per poi risalire nuovamente sulla strada principale. Si giunge quindi all'agglomerato di Molinazzo e all'altezza della stazione di servizio ERG, si gira a destra seguendo le indicazioni per Termine. Si continua in salita sulla strada asfaltata fino a lasciare il paese e si prosegue lungo il sentiero sterrato sulla destra che costeggia un vigneto. Si arriva quindi al centro del grazioso paesino con la sua chiesetta. Il sentiero per Sessa continua percorrendo la strada principale fino a giungere al percorso didattico ''Sentiero dell'acqua ripensata". Percorrendo il sentiero si passano alcuni allevamenti. Al bivio proseguiamo a sinistra lungo il sentiero didattico.

Dopo l'acquedotto, dove si prosege scendendo a sinistra, si entra nella zona delle "Bolle", un'importante area umida, e il fiume. Si arriva dunque sulla strada principale di fianco al ponte di Sessa. Si svolta a sinistra e giunti all'incrocio si sale per arrivare in paese. Alla piazzetta del paese si prosegue seguendo le indicazioni per i sentieri e per l'Hotel "I Grappoli". Una volta arrivati ai posteggi dell'albergo si percorre il sentiero fino al fiume. Arriviamo quindi al ''Sentiero della vigna'' che ci porta a Beride. Una volta attraversato questo bel paesino, si segue la strada principale fino a giungere al sentiero nel bosco. Si seguono quindi le indicazioni per Bedigliora. Arrivati in piazza del paese possiamo ammirare una delle belle meridiane del Malcantone. Si continua poi entrando in una stretta stradina in sasso tra le case. Dopo aver passato alcuni sottopassaggi si arriva nuovamente sulla strada cantonale.

Lasciando Bedigliora si arriva alla riserva naturale dello stagno Cava Rivaccia e giunti in faccia alla scuola si scende e si continua lungo la strada cantonale. Si arriva quindi ad una graziosa cappella dove si imbocca la via Gerò, che porta in paese. In seguito bisogenrà imboccare la via Bressanela per arrivare al sentiero per Astano e quindi Novaggio.

Suggerimenti

  • Scarponcini da trekking
  • Berretto
  • Borraccia
  • Occhiali da sole
  • Crema protettiva
  • Cartina escursionistica
  • Macchina fotografica
  • Cibo

 

Montagnepulite: Questo progetto nasce per favorire la gestione efficace e sostenibile delle capanne alpine sul territorio ticinese. In particolare la gestione dei rifiuti. La gestione responsabile dei rifiuti in montagna è questione di buon senso. Tutti noi possiamo dare un contributo:

https://www.montagnepulite.ch/it/regole-d-oro

Varianti

-

Presso questo itinerario

HikeTicino: l’App per tutti i percorsi!