2998

La trippa in minestra - La ricetta

Preparare la trippa di vitello ben pulita, raschiata, lavata e scottata nell' acqua bollente per almeno 10 minuti. Levarla dall'acqua e lasciarla sgocciolare. Quando è quasi fredda, tagliarla a pezzetti e metterli in una pentola dove si avrà già fatto rosolare un pezzetto di burro. Unire 2 o 3 cipolle tagliuzzate, un battuto di lardo e 2 foglie di salvia, una spruzzata di farina bianca, 2 spicchi d aglio e mezzo bicchiere di vino bianco. Lasciar consumare per un momento quindi aggiungere la quantità necessaria di acqua e qualche cotenna sbianchita e tagliata a pezzetti. Lasciare cuocere circa un'ora prima di aggiungervi le verdure, tagliate come per il minestrone: 3 o 4 gambi di sedano, 1 porro, 2 carote, e 4 o 5 patate. Solo mezz'ora prima di servire mettervi 1 o 2 verze tagliate a pezzi. Verificare il condimento, aggiungere una presa di spezie, un cucchiaio di salsa di pomodoro, un po' di Liebig, qualche dado se necessario e pepe macinato. Sgrassare prima di servire se risultasse troppo unta. Servire caldissima e a parte portare dell'abbondante parmigiano grattugiato. Si calcolano 3 kg. di trippa per 6-7 persone e da 3 a 4 ore di cottura. Ottima anche riscaldata.

 

Da: "Le ricette della nonna", raccolta di ricette ticinesi curate da Noride Beretta-Varenna e da Giovanna Sciaroni-Moretti, edizioni Dado Locarno

 

La trippa in minestra o busecca è uno dei piatti tradizionali ticinesi. Si preparava per il ritorno degli emigranti, si consumava nelle giornate fredde dei lunghi inverni. Ora la si gusta spesso nelle feste e sagre e per Carnevale.