sab 9°C
Scegli la città

Il cuore della capitale

Il cuore della città pulsa in Piazza Nosetto (1) dove un tempo la Strada Francesca si apriva a ventaglio verso la Porta Nuova in direzione di Locarno, la Porta Codeborgo in direzione Nord e la Porta Camminata in direzione Sud. Oggi la Piazza è il luogo della calma circondato dai portici, il fulcro del mercato del sabato e dei festeggiamenti del Carnevale Rabadan, ma anche sede delle istituzioni cittadine concentrate attorno alla corte di Palazzo Civico (2). Uno splendido edificio a tre piani degli anni Venti del Novecento che stupisce per il suo carattere antico. Episodi della storia del Palazzo e della città sono raffigurati nei graffiti, opera del pittore Baldo Carugo, che ornano i loggiati.

Da Piazza Nosetto seguendo Via Teatro (3), si sbuca di fronte al Teatro Sociale (4), raro esempio di teatro all'italiana in Svizzera realizzato a partire dal 1847 su progetto dell'architetto milanese Giacomo Moraglia. La sua costruzione comportò il riempimento del fossato dell'antica porta cittadina demolita con una parte della Murata la cui pianta è ancora visibile in porfido grigio sul selciato in porfido rosso. Chiuso nel 1971, l'edificio venne iscritto nell'elenco dei monumenti storici nel 1989 e in seguito restaurato dagli architetti Pia Durisch e Aldo Nolli. Dalla Piazza si gode di una suggestiva vista che, con la famosa fontana della Foca, abbraccia il Palazzo delle Orsoline (5), un ex convento edificato nel 1738 che dal 1878 è sede stabile del Consiglio di Stato e del Parlamento.

Seguendo il tratto della Murata che costeggia Via Dogana e Via Camminata si torna in Piazza Nosetto. A settentrione, dopo essersi addentrati nella moderna Piazza Magoria, sede anche del Museo in erba, l'omonima via si apre su Piazza Collegiata (6) delimitata dalle ammirevole facciate degli edifici patrizi del Settecento. Un'imponente scalinata conduce al portale della chiesa dei SS. Pietro e Stefano (7) costruita a partire dal 1517 e interamente restaurata fra il 1980 e il 1999. A nord si apre il moderno e commerciale Viale della Stazione congiunto tramite la Galleria Benedettini alla stretta Via Coderborgo che sbuca in Piazza del Sole.

Per apprezzare in un sol colpo d'occhio Bellinzona e i dintorni conviene lasciare il centro per affrontare uno dei vari percorsi che salgono a Sasso Corbaro dalla cui torre si gode di una vista unica sul complesso delle fortificazioni e sulla regione fino al Lago Maggiore. La via più diretta per raggiungere il Castello detto anche di Cima, parte da Piazza Collegiata e attraverso la Salita alla Motta conduce dapprima al Castello di Montebello. Percorsi meno impegnativi, ma non meno suggestivi, li offrono la salita dalla Nocca e via Sasso Corbaro che transita davanti all'Oratorio della Madonna della Neve. Nei pressi del Castello si unisce a Via Predella che porta a Daro. Nel primo tratto offre un percorso pianeggiante con una magnifica vista sull'incontro delle valli Riviera e Mesolcina, sui comparti settentrionali della città e sul centro raggiungibile scendendo da Via ai Ronchi o da Via Malmera.


 

Adatto per
Bambini
4 zampe
Adulti
Caratteristiche percorso
Tipologia
Circolare
Lunghezza
5.94 KM
Durata
2H
Difficoltà
Facile
Grafico altimetrico
367
Ascesa totale
458
Altitudine massima
368
Discesa totale
sabato 10 dicembre
MAX 9° / MIN -1°
precipitazioni 0%
vento debole
Previsioni per i prossimi giorni

dom
10° 0°

lun
8° -1°

mar
7° -2°

mer
6° -2°

gio
6° -2°
Suggerimenti
  • Scarponcini da trekking
  • Berretto
  • Borraccia
  • Occhiali da sole
  • Crema protettiva
  • Cartina escursionistica
  • Macchina fotografica
  • Cibo

 

Montagnepulite: Questo progetto nasce per favorire la gestione efficace e sostenibile delle capanne alpine sul territorio ticinese. In particolare la gestione dei rifiuti. La gestione responsabile dei rifiuti in montagna è questione di buon senso. Tutti noi possiamo dare un contributo:

 

https://www.montagnepulite.ch/it/regole-d-oro

Indirizzi Enti Turistici

Bellinzonese e Alto Ticino
Sede Bellinzonese
Palazzo Civico
CH-6500 Bellinzona
T +41 (0)91 825 21 31
F +41 (0)91 821 41 20
bellinzona@bellinzonese-altoticino.ch
www.bellinzonese-altoticino.ch

Scarica l'App hikeTicino

Ti permette di:

  • - Esplorare gli itinerari intorno a te
  • - Scoprire i 125+ percorsi a piedi, per tutti i gusti

Non conosci il Ticino? l'applicazione ti aiuterà a scoprire gli itinerari più vicini a te. Potresti già essere su un itinerario!

Puoi scaricare l'App di hikeTicino anche da qui se disponi di una applicazione per leggere i QR code.

Non riesci a scaricare l'App? Forse il tuo smartphone non è aggiornato.
Prova a collegarlo al computer, oppure contatta il servizio clienti.