sab 9°C
Scegli la città

Castagne: Sulle balze della montagna sopra Bellinzona

La chiesa di San Biagio di Ravecchia è uno dei monumenti più cari e noti ai bellinzonesi e ai ticinesi. L'edificio conserva infatti tracce archeologiche e testimonianze pittoriche tardomedievali di grande interesse. L'impianto, del XIII secolo, è quello di una basilica a tre navate rette da pilastri, con tre cori quadrangolari e un campanile a nord parzialmente integrato nel corpo della chiesa.
Sulla facciata appare un grande San Cristoforo. La lunetta sopra il portale ospita la Vergine con i santi Pietro e Biagio, sovrastati dall'Annunciazione.
Da piazza San Biagio si sale fino all'ospedale e, seguendo la strada che porta al Castello di Sasso Corbaro, si giunge all'ottocentesca chiesa della Madonna della Neve (per le chiavi telefonare alla Parrocchia della Collegiata, 091/825 26 05 o allo 091/825 27 02), che sorge nei pressi del torrente Dragonato. Grazie a questa vicinanza sembra che il luogo fosse già anticamente meta di processioni per allontanare il pericolo di inondazioni.
Terminata la visita si torna sulla strada asfaltata e si seguono le indicazioni escursionistiche fino all'edificio dell'acquedotto comunale. Da qui si imbocca una bella mulattiera selciata, in gran parte delimitata da muri, che attraversa i rustici dei monti e giunge all'antico nucleo abitativo di Prada (dal latino 'Prata' ossia prati), di cui si hanno tracce sin dal Trecento. Oggi, tra le selve castanili nei pressi della cinquecentesca chiesa di San Girolamo (per le chiavi telefonare in parrocchia allo 091/825 25 05) si scorgono i ruderi di alcune abitazioni. Dall'antico nucleo di Prada si ridiscende fino alle prime cascine di Motti, dove, in corrispondenza del primo bivio, si imbocca il sentiero sulla sinistra, che attraversa la valle della Guasta. Si passa, a valle della località di Serta, attraverso un altro antico insediamento, di cui oggi non rimangono che alcuni ruderi di abitazioni immersi nelle selve castanili. Si continua la discesa, percorrendo un sentiero panoramico, che serpeggia tra i vigneti, fino a Pedevilla. Da Pedevilla si raggiunge il vecchio nucleo di Ravecchia e si torna alla chiesa di San Biagio.


Punti interessanti:

Chiesa di San Biagio, Ravecchia (XIII sec.)
la campagna di restauro negli anni 1911-1914 ha rivelato l'esistenza di una costruzione premillenaria; gli interventi del 1932 hanno spogliato la chiesa della sua decorazione barocca. Sia all'esterno che all'interno vi sono pregevoli testimonianze pittoriche dei secoli XIV-XV

Chiesa della Madonna della Neve, Ravecchia
edificio trasformato e ingrandito alla metà del XVII secolo, con affreschi dei secoli XVII e XVIII

Nucleo di Prada
documentato dal Trecento

Chiesa di San Girolamo
attestata alla fine del secolo XV, con affreschi dei secoli XVI e XVII

Museo Villa dei Cedri, Bellinzona-Ravecchia
accesso dal piazzale antistante la chiesa di San Biagio. Il museo è ospitato in una villa padronale ('dei Cedri'), del 19° secolo. La collezione permanente comprende opere della scuola italiana e svizzera-lombarda di artisti che si collocano tra il realismo e il simbolismo e opere di artisti contemporanei attivi nella regione, in particolare lirici-astratti o di matrice espressionista-informale

Adatto per
Bambini
4 zampe
Adulti
Caratteristiche percorso
Tipologia
Circolare
Lunghezza
5.92 KM
Durata
2H 30
Difficoltà
Facile
Grafico altimetrico
561
Ascesa totale
579
Altitudine massima
561
Discesa totale
sabato 3 dicembre
MAX 9° / MIN 1°
precipitazioni 0%
vento debole
Previsioni per i prossimi giorni

dom
8° 0°

lun
7° 0°

mar
7° -2°

mer
7° -2°

gio
7° -2°
Suggerimenti
  • Scarponcini da trekking
  • Berretto
  • Borraccia
  • Occhiali da sole
  • Crema protettiva
  • Cartina escursionistica
  • Macchina fotografica
  • Cibo

 

Montagnepulite: Questo progetto nasce per favorire la gestione efficace e sostenibile delle capanne alpine sul territorio ticinese. In particolare la gestione dei rifiuti. La gestione responsabile dei rifiuti in montagna è questione di buon senso. Tutti noi possiamo dare un contributo:

https://www.montagnepulite.ch/it/regole-d-oro

Indirizzi Enti Turistici

Bellinzonese e Alto Ticino
Sede Bellinzonese
Palazzo Civico
CH-6500 Bellinzona
T +41 (0)91 825 21 31
F +41 (0)91 821 41 20
bellinzona@bellinzonese-altoticino.ch
www.bellinzonese-altoticino.ch

 

Scarica l'App hikeTicino

Ti permette di:

  • - Esplorare gli itinerari intorno a te
  • - Scoprire i 125+ percorsi a piedi, per tutti i gusti

Non conosci il Ticino? l'applicazione ti aiuterà a scoprire gli itinerari più vicini a te. Potresti già essere su un itinerario!

Puoi scaricare l'App di hikeTicino anche da qui se disponi di una applicazione per leggere i QR code.

Non riesci a scaricare l'App? Forse il tuo smartphone non è aggiornato.
Prova a collegarlo al computer, oppure contatta il servizio clienti.